Progetto Bimed

Si è concluso in questi giorni il progetto “Bimed” Biennale delle Arti e delle Scienze del Mediterraneo che ha visto coinvolte le classi terze di scuola secondaria e le classi quarte del plesso di Difesa Grande e le classi quinte di scuola primaria del plesso di via Po nelle categorie Maior e Medie nella Staffetta di scrittura creativa. Alcune di queste classi sono state candidate alla finale del concorso. Non hanno vinto ma hanno partecipato e si sono confrontate con circa 280 scuole di tutta Italia nella stesura di racconti collaborativi “blockchain”. Come si dice l’importante è partecipare! E l'”Achille Pace” ha accolto favorevolmente la proposta della Dirigente Scolastica, Prof.ssa Luana Occhionero di partecipare. Un’esperienza fantastica per i ragazzi, un’avventura formativa e didattica per i docenti che hanno accolto tale proposta. Le classi terza A e B si sono cimentate nella scrittura dei testi: “Amicizia reale o virtuale? Verso la strada della libertà” e “Vero o falso?”. Mentre le quarte hanno collaborato alla stesura dei racconti “Nelle terre di Hammurabi” e “A spasso nel tempo con la clessidra Misurina”. Infine le classi quinte di via Po hanno scritto i racconti “L’assenza” e “Ritorno al presente: un astrolabio speciale”. Si ringraziano tutti gli alunni coinvolti e le loro docenti: prof.sse Aitella, Ferraro e le docenti Marasca, Ritucci e Colombo.
Un ringraziamento speciale va anche alla Bimed, a questo meraviglioso progetto didattico, di promozione della lettura e scrittura creativa.
+11
Tutte le reazioni:

Angela Ortenzio, Rina Minicucci e altri 12

Skip to content